giovedì 10 gennaio 2019

UFO FLASH STORY / 1


UFO FLASH STORY / 1

--------------------

LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH

PERSONAGGI / 31 : FRANCESCA CIPRIANI


PERSONAGGI / 31 : FRANCESCA CIPRIANI



----------------------------------------------------------

PERSONAGGI / 30 : RAFFAELLO RICCARDI
PERSONAGGI / 29 : JULIUS EVOLA
PERSONAGGI / 27 : STERLING SAINT JACQUES
PERSONAGGI / 26 : GIA MARIE CARANGI
PERSONAGGI / 25 : STAN GOOCH
PERSONAGGI / 24 : KOLINDA GRABAR-KITAROVIC
PERSONAGGI / 23 : FLORINDA BOLKAN
PERSONAGGI / 22 : 1974 MOONDOG IL MUSICISTA VIKINGO DI NEW YORK
PERSONAGGI / 21 : SID RAWLE
PERSONAGGI / 20 : PETER SOTOS
PERSONAGGI / 18 : AIDA NIZAR DELGADO
PERSONAGGI / 17 : E.HOWARD HUNT
PERSONAGGI / 16 : KARY MULLIS
PERSONAGGI / 14 : DODI MOSCATI
PERSONAGGI / 13 : BEATRICE DALLE
PERSONAGGI / 12 : CHARLEMAGNE PALESTINE
PERSONAGGI / 11 : GIAN MARIA VOLONTE'
PERSONAGGI / 10 : HUNTER STOCKTON THOMPSON
PERSONAGGI / 9 : CHRISTINA RICCI
PERSONAGGI / 8 : MARY WORONOV
PERSONAGGI / 7 : PHILIP K. DICK
PERSONAGGI / 6 : RAY MANZAREK E I DOORS
PERSONAGGI / 5 : PAULO ROBERTO FALCAO L'ORFANO DEL MUNDIAL
PERSONAGGI / 4 : JIM HURTAK E GLI ALTRI MONDI
PERSONAGGI / 3 : MEGHAN MARKLE LA PRINCIPESSA MODERNA
PERSONAGGI / 2 : GILLES DE LAVAL SIGNORE DI RAIS
PERSONAGGI / 1 DANIELA ROCCA - SOGNO INFRANTO : SUCCESSO AMORE DRAMMA

-----------------------
LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH

lunedì 7 gennaio 2019

FATTI & CURIOSITA' / 11 : THE HAMMER ACTRESS & TERENCE FISHER / 1


La Hammer Film Productions è una casa di produzione cinematografica britannica.
Fondata il 18 gennaio 1949 dalle ceneri di una precedente compagnia (la Hammer Productions Limited, nata nel '34 e fallita nel '37), la casa è famosa per la serie di film horror prodotti dalla fine degli anni cinquanta fino agli anni settanta. La Hammer ha prodotto anche thriller, commedie, film avventurosi e di fantascienza, noir e serie tv. Durante gli anni sessanta-settanta, grazie all'utilizzo della "formula Hammer", la casa riuscì a rendere famoso l'horror in tutto il mondo. La casa cinematografica ha cessato la produzione di film alla fine degli anni settanta, riprendendola solamente nel 2008 in seguito a un cambio di proprietà.

Storia
La Hammer Productions Limited e la Exclusive Films (1934-1937)
Nel novembre del 1934 William Hinds, un uomo d'affari nato nel 1887 (erede della più grande catena di gioiellerie della Gran Bretagna, gestore di teatri, hotel e attivo nello show business), fonda la "Hammer Productions Limited", con base a Imperial House in Regent Street, Londra. Il nome della casa deriva dal nome d'arte che William Hinds usava per i suoi spettacoli vaudeville: Will Hammer.
Nel 1935 esce il primo film Hammer: "The Public Life of Henry the Ninth", commedia su misura per il comico radiofonico Leonard Henry prodotta negli studi MGM/ATP di Ealing per la regia di Bernard Mainwaring. Nel frattempo William Hinds incontra Enrique Carerras, un emigrato spagnolo classe 1880 col quale, nel maggio del '35, fonda una compagnia distributrice di film: la Exclusive Films (i cui uffici sono situati a Wardour Street). La Hammer produsse altri quattro film, tra cui The Mistery of the Mary Celeste con Bela Lugosi, tutti distribuiti dalla Exclusive.
Un crollo delle industrie di film britannici portò la Hammer in bancarotta e la compagnia dovette chiudere nel 1937. La Exclusive Film sopravvisse ed il 20 luglio 1937 acquistò i civici 113-117 di Wardour Street e continuò a distribuire film per altre compagnie cinematografiche. Nel biennio '38-'39, inoltre, la società accoglie i figli di Enrique e William, James Carreras, nato nel 1909, e Anthony Hinds, nato nel 1922.

La nascita della Hammer Film Productions (1946-1955)
Allo scoppio della Seconda guerra mondiale, Anthony e James si arruolarono nell'esercito e la Exclusive continuò ad operare con capacità limitate. Nel 1946 i due fanno ritorno e, di fatto, assumono il controllo della società, producendo alcuni corti, medio e lungometraggi come "Crime Reporter" e "River Patrol".
Ma è lo straordinario successo di "Dick Barton Special Agent" (diretto da Alfred Goulding e interpretato da Don Stannard) a suggerire a Carreras e Hinds di fondare una società esclusivamente votata alla produzione, riassegnando alla Exclusive i soli compiti distributivi. La Hammer Film Productions nasce il 18 gennaio 1949 (e viene registrata il successivo 12 febbraio) con uffici al quinto piano di Wardour Street (113-117), nell'edificio già battezzato Hammer House.
Pur completato in anticipo sulla rinascita della Hammer, "The Case of the Missing Heiress" di Godfrey Grayson è ritenuto per convenzione il primo lungometraggio Hammer Films. Seguono una serie di produzioni ispirate a fortunati serial radiofonici ("The Man in Black", "Roon to Let" e molti altri), mentre con "Cloudburst", del 1951, si apre ufficialmente la fase delle co-produzionicon gli Stati Uniti, dedicata principalmente a film noir. Nella prima metà degli anni cinquanta, inoltre, grazie all'apporto di Terence Fisher, che aveva esordito con la Hammer per la regia di "Esca per uomini", vennero prodotte le prime incursioni nel cinema di fantascienza, Four Sided Triangle e Viaggio nell'interspazio (Spaceways),entrambi del 1953, che riscossero un certo successo.

La nascita della Hammer Horror (1955-1959)
Il primo significativo esperimento della Hammer con il genere horror avvenne nel 1955 con il film L'astronave atomica del dottor Quatermass (The Quatermass Xperiment), un fantahorror diretto da Val Guest ispirato alla serie televisiva omonima, primo di una serie di tre film. Dopo I vampiri dello spazio, la Hammer iniziò la lavorazione di La maschera di Frankenstein con Christopher Lee e Peter Cushing. Il grande successo del film, spinse la casa a girarne una serie di sequel.
Nel 1958 venne girato Dracula il vampiro e nel 1959 La mummia, altri due film che otterranno grande successo spingendo la Hammer a crearne numerosi seguiti.
Tra cui, quelli dedicati al vampirismo:
Le spose di Dracula (The Brides Of Dracula), regia di Terence Fisher (1960) - David Peel come il Barone Meinster, discepolo di Dracula, Peter Cushing come Van Helsing
Il mistero del castello (The Kiss of the Vampire), regia di Don Sharp (1963) - Noel Willman come Dr. Ravna, seguace del culto del vampirismo, Clifford Evans come Professor Zimmer (probabile sostituto di Van Helsing)
La leggenda dei 7 vampiri d'oro (The Legend of the 7 Golden Vampires), regia di Roy Ward Baker (1974) - John Forbes-Robertson come Dracula, Peter Cushing[4] come Van Helsing
Le nuove richieste (anni '70)
Negli anni '70 dopo Barbara il mostro di Londra, le richieste di film horror da parte del pubblico divennero più sofisticate anche a causa dell'uscita di horror d'autore come Rosemary's Baby. La Hammer tentò di modernizzare le storie gotiche dei propri film realizzando 1972: Dracula colpisce ancora! e I satanici riti di Dracula, film in cui il conte vampiro si aggira per una Londra moderna, ma che non riscossero successo. Poiché i film degli anni '60 mostravano scene di violenza e di sesso, la Hammer cercò di adattarsi realizzando la "trilogia dei Karnstein" basata sul racconto di J. Sheridan Le Fanu: Carmilla.
La trilogia dei Karnstein
Vampiri amanti (The Vampire Lovers) (1970)
Mircalla, l'amante immortale (Lust for a Vampire) (1971)
Le figlie di Dracula (Twins of Evil) (1971)
Questi tre film sono completamente fuori dai tradizionali canoni della Hammer in quanto contenenti numerose scene di lesbismo. Lo scarso successo di questi film sembrava essere il presagio di quello che sarebbe accaduto di lì a poco.

Gli ultimi anni (1970-1979)
Alla fine degli anni'70 la Hammer fece sempre meno film e tentò di smettere con gli horror gotici ormai fuori moda sui quali lo studio aveva costruito la propria reputazione. Nel 1974, insieme agli Shaw Brothers di Hong Kong, la Hammer produce La leggenda dei sette vampiri d'oro che combina l'horror gotico alle arti marziali. Tuttavia la cosa non funzionò.
Nel 1979 la Hammer realizzò il film Il mistero della signora scomparsa, remake di La signora scompare di Alfred Hitchcock. Il film, benché di pregevole fattura e ricco d'azione, non raccolse il successo sperato e la Hammer finì in bancarotta.

Serie televisive (1980-1984)
Nei primi anni '80 la Hammer Films realizzò una serie tv di 13 episodi: la Hammer House of Horror. Nel 1984 venne prodotta una seconda serie tv, anch'essa di 13 episodi: la Hammer House of Mystery and Suspense. Quella fu l'ultima produzione targata Hammer.

Le nuove produzioni (2007-oggi)
Dopo più di venti anni di inattività, la Hammer ha realizzato una nuova serie tv Beyond the Rave, pubblicata per la prima volta su Internet. Nel corso del 2009 sono stati girati due film: The Resident, che vede la partecipazione di Christopher Lee e Hilary Swank, e Blood Story, rifacimento del film svedese Lasciami entrare. L'uscita di entrambe le pellicole è prevista per il 2010.
Per il futuro, Simon Oakes, amministratore delegato della società, ha spiegato che sono in fase di studio diversi rifacimenti di alcuni film iconici della Hammer che segnarono il cinema dell'orrore del periodo anni '50-'60. Oakes tenne a precise come i nuovi film non sarebbero stati dei rifacimenti veri e propri, ma piuttosto «delle reinterpretazioni di questi personaggi storici», accennando al fatto della presenza di materiale su cui partire per un nuovo film di Capitan Kronos - Cacciatore di vampiri.
La Hammer è tornata al cinema nel 2012 con The Woman in Black, con protagonista Daniel Radcliffe. Il film ha incassato ben 127.700.000 dollari in tutto il mondo, superando di gran lunga le aspettative e diventando l'horror britannico di maggior successo degli ultimi 20 anni. In Italia il film ha incassato 797 mila euro. Nell'aprile del 2012 è stato annunciato il seguito dal titolo: The Woman in Black: Angels of Death.
Insieme con Alliance Films, la Hammer, sempre nel 2012, produce due nuovi film: Le origini del male e Gaslight.

---------------------------------------

Terence Fisher (23 febbraio 1904 - 18 giugno 1980) è stato un regista britannico che ha lavorato in particolare per Hammer Films.
Fisher è stato uno dei più importanti registi horror della seconda metà del 20 ° secolo. Fu il primo a portare l'horror gotico a colori,  le implicazioni sessuali e l'orrore esplicito nei suoi film, anche se moderati dagli standard moderni, non avevano precedenti ai suoi tempi. Il suo primo grande film horror gotico è stato The Curse of Frankenstein (1957), che ha lanciato la lunga associazione  Hammer con il genere e ha reso gli attori britannici Peter Cushing e Christopher Lee i protagonisti  dell'epoca. Ha continuato a filmare una serie di adattamenti di soggetti classici dell'orrore, tra cui Dracula (1958), The Mummy (1959) e The Curse of the Werewolf (1961).
Data la loro materia e l'approccio trash, i film di Fisher, sebbene di successo commerciale, furono in gran parte respinti dalla critica durante la sua carriera. Solo negli ultimi anni Fisher è stato riconosciuto come un autore a sé stante. I suoi film più famosi sono caratterizzati da un mix di mito fiabesco e soprannaturale, accanto a temi di sessualità, moralità e " fascino del male". Attingendo pesantemente a una visione conservatrice cristiana.C'è spesso un eroe che sconfigge i poteri dell'oscurità con una combinazione di fede in Dio e ragione, in contrasto con altri personaggi, che sono ciecamente superstiziosi o legati da un freddo razzismo senza Dio. Per discussioni dettagliate sul lavoro di Fisher, vedi Terence Fisher: Horror, Myth and Religion di Paul Leggett (McFarland and Co, 2002), British Film Makers: Terence Fisher di Peter Hutchings (Manchester University Press, 2013) e The Films of Terence Fisher : Hammer Horror and Beyond di Wheeler Winston Dixon (Auteur Publishing, 2017).

Hammer Film horror
La carriera di Fisher cambiò definitivamente direzione quando Hammer gli chiese di dirigere The Curse of Frankenstein (1957), il loro primo film horror a colori. È stato il progetto più importante della società fino ad oggi, e Fisher è stato scelto dalla direzione  Hammer per dirigere il film in quanto aveva una ottima reputazione tecnica. Lavorando da una sceneggiatura di Jimmy Sangster che reimmaginava il lungo romanzo originale come un pezzo da camera raccapricciante, moralmente ambiguo, il film vide la star della British TV Peter Cushing nel ruolo del Barone Victor Frankenstein mentre l'allora poco noto attore non protagonista Christopher Lee interpretava la Creatura . Fu una bella invenzione, una produzione di qualità e un successo al botteghino internazionale; allarmando i critici britannici e innalzando lo standard per ciò che era accettabile in termini di violenza e gore sullo schermo, il film ha stabilito Hammer come marchio leader nell'industria cinematografica britannica.
Hammer ebbe ancora più successo finanziario con il secondo film horror gotico di Fisher, Dracula (1958), con Lee nel ruolo del protagonista e Cushing nel ruolo dell'avversario Doctor Van Helsing. Ancora una volta riducendo la portata del suo romanzo originale in linea con i vincoli di budget di Hammer, la sceneggiatura ha ridotto al minimo sia le impostazioni geografiche che il numero di personaggi, e il risultato è stato un refrigeratore compatto, atmosferico e pieno di azione in cui Lee ha ritratto la figura del  vampiro Conte Dracula a una sessualità animalista mai presentata prima sullo schermo. Oggi è considerato un pioniere nel genere horror, l'archetipo del film Hammer .
Per il resto della sua carriera, Fisher ha lavorato quasi esclusivamente nel genere horror. The Hound of the Baskervilles (1959), con Cushing, Lee e André Morell fu un adattamento del famoso romanzo di Sherlock Holmes dal punto di vista dell'orrore, mentre Cushing e Lee recitarono anche in The Mummy (1959), un pastiche della Universal Mummy film degli anni '40. The Revenge of Frankenstein (1958), con Cushing e Francis Matthews, fu un sequel di successo di The Curse of Frankenstein, mentre The Man Who Could Cheat Death (1959) fu un remake di The Man in Half Moon Street (1945), e Lee in un ruolo più eroico del solito, al fianco di Anton Diffring. Fisher ha diretto un altro sequel di successo, The Brides of Dracula (1960) con Cushing, Freda Jackson, Martita Hunt e David Peel, mentre The Two Faces di Dr. Jekyll (1960) ha avuto Paul Massie nel ruolo principale con Lee e Dawn Addams in supporto , ma fu uno dei primi flop di Hammer  al botteghino.
Tuttavia, Hammer non lo ha solo assegnato a dei gothic films; The Stranglers of Bombay (1959) era un diverso tipo di horror, una storia del culto dei thuggee nell'India imperiale con protagonisti Guy Rolfe e Allan Cuthbertson. Fisher ha avuto un cambio di passo quando ha diretto Sword of Sherwood Forest (1960) per Hammer, con Richard Greene che ha ripreso il ruolo del piccolo schermo di Robin Hood della serie ITV in cui aveva lavorato in precedenza con Fisher. Oliver Reed ha anche recitato in una parte di supporto poco prima che Hammer lo nominasse nel ruolo principale di Fisher's The Curse of the Werewolf (1961). Poi venne The Phantom of the Opera (1962) con Herbert Lom; era uno dei film più costosi di Hammer, ma si rivelò un delirio commerciale relativo, e dopo il suo lancio  Fisher non lavorò piu' con Hammer per oltre due anni.
La compagnia tedesca CCC Film ha ingaggiato Fisher per realizzare il suo primo film al di fuori di Hammer dal 1957, Sherlock Holmes e Deadly Necklace (1962), interpretato da Lee come Holmes, ma rendere il film un'esperienza infelice per il regista e rimane nell'oscurità. Lippert Pictures ha poi lavorato con Fisher per L'orrore di tutto (1963), una commedia horror con protagonista Pat Boone, ma ha ricevuto recensioni negative e non è stato un successo.
Alla fine ha lavorato ancora per Hammer quando lo hanno ricongiunto con Cushing e Lee per The Gorgon (1964), uno dei preferiti del regista, prima che Lippert lo usasse una seconda volta per il film di fantascienza in bianco e nero The Earth Dies Screaming (1964), con Dennis Price e l'amico intimo di Fisher, Thorley Walters.
Fisher ha diretto un altro film di fantascienza, Island of Terror (1966), per Planet Film Productions, con Cushing al fianco di Edward Judd. Tornato all'Hammer, ha lavorato a ulteriori voci nei loro franchise più famosi, con Lee interpretato da Dracula: Prince of Darkness (1966) e Frankenstein Created Woman (1967) di nuovo con Cushing. Fisher, Cushing e Lee hanno poi lavorato insieme su Planet's Night of the Big Heat (1967), adattato da una storia di fantascienza di John Lymington.

Film finali
Per Hammer, Fisher e Lee realizzò The Devil Rides Out (1968), tratto dal romanzo di Dennis Wheatley, che ora è un genere classico molto apprezzato, mentre Cushing recita in Frankenstein Must Be Destroyed (1969), che è stato concepito come un climax alla serie di Frankenstein; era un altro dei preferiti di Fisher e si erge come uno dei suoi film più suspense ed eccitanti.
Dopo che le ferite riportate in un paio di incidenti stradaligli  provocarono lunghi periodi di convalescenza, Fisher tornò a Hammer per l'ultima volta per realizzare Frankenstein e il mostro dall'inferno (1974), che sarebbe stato il suo ultimo film. Un fallimento finanziario che è stato cancellato a quei tempi dai botteghini, più recentemente il film è stato rivalutato come un "ultimo evviva" degno e malinconico per lo stile horror di Fisher e Hammer in generale.
Dopo diversi anni di pensionamento, Terence Fisher morì nel giugno 1980 all'età di 76 anni.


PIPPA STEEL


LINDA HAYDEN


VALERIE LEON


KATE OMARA


JENNY HARLEY


CAROLINE MUNRO


MARTINE BERSWICK


VERONICA CARLSON


SUSAN DENBERG


VIRGINIA WETHERELL


BARBARA SHELLEY


HAZEL COURT


INGRID PITT


VERONICA CARLSON


MARY COLLINSON


YUTTR STENSGAARD


YVONNE ROMAIN


CAROLINE MUNRO


URSULA ANDRESS


BARBARA CARLSON


INGRID PITT


BARBARA SHELLEY


VERONICA CARLSON


MARY COLLINSON


YVONNE MONLAUR


THE COLLINSON TWINS


YUTTE STENSGAARD


CARON GARDNER



....more CARON GARDNER


YVONNE MONLAUR


YVONNE ROMAIN


MARLA LANDI


ADRIENNE CORRI


KIRSTEN BETTS


MADELINE SMITH


MALAIKA MARTIN


CHAI LIN

JUNE PALMER


BARBARA EWING


VERONICA CARLSON


JOAN COLLINS


OLINKA BEROVA



FATTI & CURIOSITA' / 11 : THE HAMMER ACTRESS  & TERENCE FISHER / 1

-----------------------------------------------


http://helaberarda.blogspot.com/2019/01/fatti-curiosita-11.html

---------------------------------------------------

FATTI & CURIOSITA' / 10 : IL CINEMA SPLATTER E GORE
https://helaberarda.blogspot.com/2018/04/fatti-curiosita-10-il-cinema-splatter-e.html
FATTI & CURIOSITA' / 9 : L'OMICIDIO PUO' ESSERE DIVERTENTE Di JOHN MARR E LE ALTRE FANZINES DEGLI ANNI 90
http://mondopopolare2.blogspot.it/2018/03/4020724684dc158952ec.html
FATTI & CURIOSITA' / 8 : MEXICO 1963 - ESPOSTI IN VETRINA GLI UOMINI PESCE ASSASSINI CATTURATI AFATTI & CURIOSITA' / 8 : MEXICO 1963 - ESPOSTI IN VETRINA GLI UOMINI PESCE ASSASSINI CATTURATI A MANZANILLO MANZANILL
FATTI & CURIOSITA' / 7 : LE DONNE GIRAFFA
FATTI & CURIOSITA' / 6 : FORDLANDIA IL FALLIMENTO INDUSTRIALE DI FORD IN AMAZZONIA
FATTI & CURIOSITA' / 5 : ANCHE I PARENTI DEI RICCHI PIANGONO - IL DRAMMA DELLA SORELLA DI MARIAH CAREY
http://mondopopolare2.blogspot.it/2018/02/fatti-curiosita-5.html
1959 : L'ORRENDO MISTERO IRRISOLTO DEL PASSO DYATLOV
http://helaberarda.blogspot.it/2017/03/1959-lorrendo-mistero-irrisolto-del.html
UCCISE E ARCHIVIATE
LA STELLA DI PIAZZA GIUDIA / CELESTE DI PORTO : PANTERA NERA NAZISTA
IL PONTE DEI SOGNI INFRANTI Di John-Paul Flintoff 
http://helaberarda.blogspot.it/2012/08/il-ponte-dei-sogni-infranti-di-john.html
1967 : FRAN GERARD E LA MALEDIZIONE DI PLAYBOY
OAK L'ISOLA DEL TESORO
http://helaberarda.blogspot.it/2012/06/oak-lisola-del-tesoro.html
SIAMO DAVVERO ANDATI SULLA LUNA?
http://helaberarda.blogspot.it/2012/04/siamo-davvero-andati-sulla-luna.html
1978/1979 MARZIANI IN ITALIA E NEL MONDO
http://helaberarda.blogspot.it/2012/12/19781979-marziani-in-italia-e-nel-mondo.html
UMANOIDE CILENO : CASO IRRISOLTO Di German Pereira
http://helaberarda.blogspot.it/2012/09/umanoide-cileno-caso-irrisolto-di.html
1964 : L'ASTRONAUTA DEL CUMBERLAND Di Giorgio Di Bernardo
http://helaberarda.blogspot.it/2012/11/lastronauta-del-cumberland-di-giorgio.html
BOSTON 1852 : IL VASO GIUNTO DALL'IMPOSSIBILE Di Michele Manher 
http://helaberarda.blogspot.it/2012/12/boston-1852-il-vaso-giunto.html
1973 : L'UMANOIDE METALLICO DI FALKVILLE
BEBEDOURO 1969 : UN TRANQUILLO WEEKEND DI TERRORE Di Gianfranco Degli Esposti
http://helaberarda.blogspot.it/2014/05/bebedouro-1969-un-tranquillo-weekend-di.html
ORSO O EXTRATERRESTRE A QUELLO GLI PIACCIONO LE MOZZARELLE Di Amedeo Fantaccione
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/orso-o-extraterrestre-quello-gli.html
HO TEMUTO DI FINIRE IN PASTO AGLI ALIENI Di Giovanna Lelli 
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/ho-temuto-di-finire-in-pasto-agli.html
MONGUZZI : L'ENIGMA DEL BERNINA Di Alfredo Lissoni  
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/monguzzi-lenigma-del-bernina-di-

-------------------------------------------------