lunedì 2 gennaio 2017

SCOTTIE WILSON : IL SURREALE ESIBITO CON PENNE E PIATTI


Scottie Wilson

Scottie Wilson (6 giugno 1888-1972), nato Louis Freeman, era un artista di estrazione  scozzese noto soprattutto per il suo stile altamente dettagliato. Iinizio' la sua carriera artistica all'età di 44 anni, il suo lavoro è stato ammirato e collezionato da artisti del calibro di Jean Dubuffet e Pablo Picasso ed è generalmente ritenuto  in prima linea negli Outsider Artdel  20 ° secolo.

Primi anni
Nato a Glasgow, in Scozia, Wilson abbandona la scuola all'età di 8 per aiutare il magro stipendio della sua famiglia dedita alla  vendita di giornali per strada. Nel 1906 si arruola con i fucili scozzesi e successivamente combatte nella prima guerra mondiale sul fronte occidentale. Alla fine della guerra emigra a Toronto, in Canada, dove gestisce un negozio di seconda mano.

Carriera artistica
All'età di 44  inizia a scarabocchiare con  penne stilografiche, che ha raccolto per la rivendita nel suo negozio e scopre la passione per l'arte. Nelle sue parole:
"Stavo ascoltando musica classica , Mendelssohn , quando tutto ad un tratto ho immerso la penna bulldog in una bottiglia di inchiostro e ho  iniziato a disegnare ,scarabocchiare suppongo che  si chiami , sul piano del tavolo di cartone. Non so perché.. In un paio di giorni ,ho lavorato quasi senza sosta ,tutto il tavolo era coperto di piccoli volti e disegni. La penna sembrava farmi disegnare, le immagini, i volti e i  disegni.. Non riuscivo a smettere . Non ho mai smesso da quel giorno "
E 'stato lì che ha iniziato la sua opera, che incarna un codice personale di morale in cui personaggi cosiddetti "mali e golosi" sono giustapposti con i simboli naturalistici di bontà e di verità. Il primo rivenditore a patrocinare  l'opera di Wilson è un canadese, Douglas Duncan, che li visualizza in varie gallerie e spettacoli. Mentre Wilson non voleva separarsi dai suoi disegni, percio' gli costruisce un percorso artistico incentrato nella raccolta di fondi per mettere  in scena spettacoli viaggianti .

Successo
Dopo aver ricevuto il riconoscimento per il suo lavoro a Toronto, si trasferisce  a Londra nel 1945 e continua ad esporre i suoi disegni vendendoli a basso prezzo, pur mantenendo una profonda sfiducia nei  rivenditori. Pochi mesi dopo il suo arrivo è  convinto dai commercianti a mostrare in gallerie, e  una mostra personale presso la Galleria Arcadedi  Londra i suoi lavori, esibiti  in concomitanza con altre opere di artisti del 20 ° secolo come Pablo Picasso, Giorgio de Chirico, Paul Klee, Joan Miró, tra gli altri. Il rifiuto del consumismo di Wilson era senza sosta, tuttavia, continua a vendere il suo lavoro per  strada a prezzo ridotto rispetto a quello  che i galleristi chiedevano. Disse che i clienti della classe operaia  "Sono l'intelletto, si sa". 

Gli anni maturi
Wilson ha trascorso i suoi ultimi anni a Kilburn, una zona di nord-ovest di Londra, lavorando da solo nel suo piccolo alloggio. Nei primi anni 1950, si reca in Franciasotto spinta dell' artista e suo fanatico arte outsider  Jean Dubuffet.Wilson è  accolto non solo da Dubuffet, ma anche da Pablo Picasso; entrambi erano appassionati e collezionisti del  lavoro di Wilson. Secondo il critico d'arte Bill Hopkins, un amico di Wilson, che lo ha accompagnato durante il viaggio:
"Quando siamo arrivati, non solo è stato Dubuffet ad attenderlo, Pablo Picasso era con lui entrambi collezionisti di alcuni dei pezzi di Scottie, e Picasso era venuto per comprarne altri. Un po 'mi ricordo vividamente entrambi gli artistiche  con entusiasmo ammiravano il lavoro di Scottie, litigando con voci galliche su chi avrebbe comprato un pezzo. "
Nel 1960, Wilson  inizia a creare dipinti su piatti e successivamente  commissionato dalla Royal Worcester  progetta una serie di piatti, poi  prodotti fino al 1965. La sua immagine 'Bird Song' è stata scelta come progetto per il 1970 l'UNICEF Christmas Card. Muore nel 1972 di cancro. Anche se ha sempre vissuto in povertà, si scopre dopo la sua morte che Wilson aveva nascosto  una valigia piena di soldi sotto il suo letto e era titolare di grandi somme in vari conti bancari.

Lo stile
L'evoluzione del suo stile era notoriamente inesistente ed è molto difficile collocare i suoi lavori nei tempi di esecuzione reali ,dato i pochi documenti esistenti. Disegna una seria di  Forme botaniche, uccelli e animali, clown (auto-ritratti), e 'Greedies' e 'Mali' (personificazioni dei maligni). Il suo lavoro può essere collocato in un ordine cronologico  dai cambiamenti sottili e progressioni nella sua materia e stile. I suoi pezzi precedenti hanno meno preciso tratteggio incrociato e dettaglio. Certe immagini sono usate frequentemente, mentre altre sono  utilizzate meno frequentemente.

SCOTTIE WILSON : IL SURREALE ESIBITO CON PENNE E PIATTI

SALVADOR DALI' UN TESORO NEI BAFFI Di Oriana Fallaci
1951 SALVADOR DALI' & PHILIPPE HALSMAN : PREPARAZIONE DELLA STORICA FOTOGRAFIA IN VOLUPTAS MORS
PHILIPPE HALSMAN : DALI' E COCTEAU Di Michela Vanon + Bonus
MOMO,IL COCTEAU DI TESTACCIO Di Igor Man
PAUL KORUNA Di Yves Aubry
OMAGGIO A GISELE FREUND Di Roger Thèrond
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/omaggio-gisele-freund-di-roger-therond.html
GHITTA CARREL : LA FIERA DELLA VANITA' DI UNA PICCOLA EBREA UNGHERESE Di Wladimiro Settimelli
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/ghitta-carrel-la-fiera-della-vanita-di.html
OMAGGIO AD ALBERT RUDOMINE Di Alberta Gnugnoli
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/omaggio-ad-albert-rudomine-di-alberta.html
PLATT-LYNES : UNA VITA BRUCIATA NEL MONDO DEI SOGNI Di Alberto Gnugnoli
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/05/platt-lynes-una-vita-bruciata-nel-mondo.html
PIERRE MOLINIER : TRAVESTISSEMENTS D'UN SURREALISTE MAUDIT Di Jean Hubert Martin
http://helaberarda.blogspot.it/2012/05/pierre-molinier-travestissements-dun.html
RENE' MAGRITTE : UNA PIPA CHE NON E' UNA PIPA E DELLE FOTO CHE NON SONO DELLE FOTO?
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/05/rene-magritte-una-pipa-che-non-e-una.html
CAMILLE CLAUDEL : DISTRUZIONE DI UNA SCULTRICE Di Federica Mormando
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/10/camille-claudel-distruzione-di-una.html
COLETTE PEIGNOT : NEGLI OCCHI IMPURI DI LAURE Di Giuseppe Scaraffia
 http://helaberarda.blogspot.it/2013/03/colette-peignot-negli-occhi-impuri-di.html
TOTEM INCONTRA ROLAND TOPOR : ....DISEGNARE FANTASMI! Di F.Marsciani
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/totem-incontra-roland-topor-disegnare.html
CONVERSAZIONE CON LUIS BUNUEL Di Carlos Fuentes
http://helaberarda.blogspot.it/2013/03/conversazione-con-luis-bunuel-di-carlos.html
24 APRILE 1994/2016 : ALIGHIERO BOETTI DAY TRIBUTE
1961 : L'ARTE E' IL MIO VIZIO Di Peggy Guggenheim
MANIFESTO PER L'ELIMINAZIONE DEI MASCHI Di Valerie Solanas 
http://helaberarda.blogspot.it/2011/12/manifesto-per-leliminazione-dei-maschi.html
MARIO SCHIFANO : L'ETRUSCO POI IL MODERNO 
ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI FRANCESCA WOODMAN (3 Aprile 1958 - 19 Gennaio 1981) / LE IMMAGINI Di Chiara Coronelli
I LAVORI DEL 2016 DI DANILO JANS / A Cura Della DANILO JANS ART
ANALISI E INDAGINE DELL'UNIVERSO FRANCESCA WOODMAN : Including L'HOTEL DELLE DONNE,SUICIDE PADADE,ASTROLOGY & MYSTERO,ECC../  RICERCA Di DANILO JANS 2
DIANE ARBUS : L'ARTISTA CHE L'AMERICA PRENDEVA A SPUTI 
COLLAGES AND OTHER SCIENCES

-----------------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento