mercoledì 7 marzo 2018

PERSONAGGI / 15 : GINA LAGORIO


Gina Lagorio (Bra, 18 giugno 1922 – Milano, 17 luglio 2005) è stata una scrittrice e saggista italiana che ha fatto parte della "Generazione degli anni trenta", insieme ad alcuni dei più conosciuti nomi della letteratura italiana.
Nata Gina Bernocco, firmò tutti i suoi scritti come Gina Lagorio, usando il cognome del primo marito, precocemente morto.

Biografia
Nata a Bra come Arpino e Farinetti e vissuta a lungo in Liguria, rimase legata alle sue terre per tutta la vita, come emerge dalle sue opere, ispirate a scrittori piemontesi come Pavese e Fenoglio e liguri come Camillo Sbarbaro.
Si laureò in letteratura inglese all'Università di Torino.
Il suo romanzo d'esordio, Polline, è del 1966. Un ciclone chiamato Tittì è dedicato alla figlia, mentre Approssimato per difetto è dedicato al marito Emilio Lagorio, scomparso nel 1964,
A Milano si risposò con l'editore Livio Garzanti.
Fu deputata al Parlamento italiano per il gruppo Sinistra Indipendente.
Nel 2003 fu colpita da un ictus, e raccontò quel doloroso evento e la sofferenza conseguente nel libro Capita, terminato proprio poche settimane prima di morire. Malata pure di tumore, morì a Milano il 17 luglio 2005 a 83 anni.
Scrisse opere di narrativa, di saggistica e di teatro (i testi teatrali sono nel volume Freddo al cuore, 1989) e collaborò ad alcuni programmi Rai.
Nel 1991 scrisse il libretto per l'opera lirica di Flavio Emilio Scogna "La Memoria Perduta" andata in scena nel 2002 per il Teatro dell'Opera di Roma.
Vinse il Premio Campiello nel 1977, per La spiaggia del lupo, il premio Flaiano nel 1983, per la commedia Raccontami quella di Flic, presente con altri testi teatrali in Freddo al cuore, e il Premio Viareggio nel 1984, per Tosca dei gatti. I suoi libri sono stati tradotti in molti paesi.

18-7-2005
Gina Lagorio una scrittrice ispirata dal mare
Savona dedicherà una giornata al ricordo di Gina Lagorio, la scrittrice, morta ieri a Milano, piemontese di nascita, legata alla Liguria da una lunga familiarità di vita e dal rapporto culturale con Camillo Sbarbaro, il poeta che considerava il suo maestro, e con molti altri intellettuali. In Liguria, la giovane Gina Lagorio, fresca di laurea, in letteratura inglese, al magistero di Torino, arriva nel 1945, a Savona, la città di suo marito, figura di spicco nella Resistenza prima e poi nel Pci della città. Nella scuola media dove insegna si trova a avere come collega, Umberto Albini, insigne grecista, all' epoca docente di materie letterarie. è lui, adesso, a ricordare «la voglia comune che avevamo di rendere l' insegnamento più vivo, più moderno, di proporre ai ragazzi non solo i versi di Monti, magari quelli di Montale». è Umberto Albini a metterla in contatto con Camillo Sbarbaro, Gina Lagorio ha, da sempre, «un desiderio fortissimo di scrivere», ricorda Albini. Il marito, laureato in Economia, dopo la guerra, mette apre una ditta di piastrelle, lei trasforma la casa di via Roma a Savona in una sorta di cenacolo dove si ritrovano gli esponenti di spicco della Liguria che vive di cultura. I suoi amici, tra gli altri, sono il poeta Angelo Barile e il pittore Oscar Saccorotti: a Barile come a Sbarbaro, dedicherà alcuni scritti. Nel 1959 nasce la primogenita, Simonetta che poi si laurea in letteratura greca all' Università di Genova, la seconda figlia, Silvia arriva dieci anni dopo quando ormai non la aspettavano più e a lei la madre dedica "Un ciclone chiamato Titti". Il periodo savonese si chiude con la morte del marito, Gina Lagorio gli sta accanto fino alla fine, racconterà questa vicenda dolorosa in "Approssimativo per difetto". Ma, prima, per la sua sete incontenibile di sapere, va spesso a Firenze, dove ritrova Umberto Albini, incontra Piero Calamandrei e Anna Banti, scrittrice, che la fa collaborare con la rivista "Paragone". La sua vita si sposta a Milano dove conosce l' editore Livio Garzanti. Insieme hanno una casa a Borgio Verezzi e qui, Gina Lagorio torna ogni estate, per non tranciare il legame con una terra molto simile al Piemonte delle Langhe dove era nata, le langhe di Cesare Pavese, uno dei suoi autori prediletti. Era «una donna piemontese innamorata da sempre di una Liguria che attraverso i suoi scritti ha saputo svelare», commenta, nel renderle omaggio, il presidente della Regione, Claudio Burlando. A Milano Gina Lagorio continua a produrre libri, a mettere su carta, con una scrittura piana, immediata, le avventure che prendono spunto dalla vita quotidiana. Molto generosa, con tutti, consapevole di aver raggiunto il sogno di una vita, diventare scrittrice, aiuta chi ha bisogno. Ricorda Umberto Albini: «C' è un libro di Gina che amo, è "la Tosca dei gatti" storia di una donna che viveva circondata da gatti a cui forniva cibo e rifugio. Una storia vera e Gina aiutò la sua protagonista, come molta altra gente". Alla Liguria, Gina Lagorio, dedica "La spiaggia del lupo" nel 1977, dieci anni più tardi, siamo nel 1987, con "Golfo del Paradiso", vince il Premio Rapallo Carige. Il 1987 è anche l' anno in cui la scrittrice decide di provare la via della politica. Di nuovo in Liguria, in lista con il Pci ma da indipendente: viene eletta ma non ripeterà più l' esperienza da parlamentare.

È morta la scrittrice Gina Lagorio
Nata a Bra, viveva da anni a Milano. Due anni fa era stata colpita da un ictus, un evento che ha raccontato nel suo ultimo romanzo
MILANO - È deceduta stamattina a Milano la scrittrice Gina Lagorio. La notizia è stata resa nota dal suo editore storico, Garzanti, a cui la Lagorio aveva consegnato poche settimane fa il suo ultimo libro, «Capita». I funerali saranno celebrati da don Luigi Ciotti martedì prossimo a Milano, alle 14.45, presso la Basilica di Santa Maria della Passione.


PERSONAGGI / 15 : GINA LAGORIO

PERSONAGGI / 14 : DODI MOSCATI
PERSONAGGI / 13 : BEATRICE DALLE
https://helaberarda.blogspot.it/2018/02/bd.html
PERSONAGGI / 12 : CHARLEMAGNE PALESTINE
PERSONAGGI / 11 : GIAN MARIA VOLONTE'
PERSONAGGI / 10 : HUNTER STOCKTON THOMPSON
PERSONAGGI / 9 : CHRISTINA RICCI
PERSONAGGI / 8 : MARY WORONOV
PERSONAGGI / 7 : PHILIP K. DICK
PERSONAGGI / 6 : RAY MANZAREK E I DOORS
PERSONAGGI / 5 : PAULO ROBERTO FALCAO L'ORFANO DEL MUNDIAL
PERSONAGGI / 4 : JIM HURTAK E GLI ALTRI MONDI
PERSONAGGI / 3 : MEGHAN MARKLE LA PRINCIPESSA MODERNA
PERSONAGGI / 2 : GILLES DE LAVAL SIGNORE DI RAIS
PERSONAGGI / 1 DANIELA ROCCA - SOGNO INFRANTO : SUCCESSO AMORE DRAMMA

-----------------------
LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH

Nessun commento:

Posta un commento