giovedì 10 ottobre 2019

DONATELLA BARDI : CANZONE DEL DOPOSESSANTOTTO


Donatella Bardi (Torino, 13 agosto 1954 – Milano, 13 dicembre 1999) è stata una cantante e attrice italiana.

Biografia
È figlia del pittore Mario Bardi e sorella del chitarrista Lucio Bardi.
La sua carriera come cantante inizia a Milano negli anni settanta. È la voce femminile nell'album Volo magico n. 1 di Claudio Rocchi. La collaborazione con Rocchi continua in altri 4 album della produzione del cantautore.
Collabora con artisti come Nino Tristano (Suonate suonatori, album Fonit-Cetra), Alberto Camerini e Eugenio Finardi, con i quali forma il gruppo musicale de Il Pacco insieme a musicisti come il fratello Lucio Bardi, Walter Calloni e Lucio Fabbri. Con questo gruppo partecipa alla Festa del proletariato giovanile del Parco Lambro dal 13 giugno al 16 giugno 1974.
Tra il 1976 ed il 1978 collabora anche con Demetrio Stratos e Paolo Tofani degli Area.
Nel 1974 incide per la Elektra Records il suo album A' Puddara è un vulcano, con il fratello Lucio alla chitarra, Pepè Gagliardi alle tastiere, Paolo Donnarumma al basso ed Antonello Vitale alla batteria.
In parallelo inizia anche la sua carriera di attrice, partecipando a Montepulciano al primo Festival Internazionale di Teatro con la compagnia di Memè Perlini.
Nel 1991 entra nel gruppo musicale Ensemble, con i quali pubblica l'album Moti shkon, il cui titolo in arbereshe (albanese del 1400) significa Il tempo passa.
Donatella Bardi scompare prematuramente nel 1999 a 45 anni per un'emorragia cerebrale.

----------------------

Questa mattina, venerdì 17 dicembre, alle ore 11, si è svolto a Milano il funerale di Donatella Bardi, stimata artista dall'inconfondibile voce, morta improvvisamente (per una emorragia cerebrale) la settimana scorsa nella sua casa di Milano. A dirle addio, oltre ai familiari e a moltissimi amici, anche molti personaggi del mondo dell'arte e amici dell'ambiente musicale come Eugenio Finardi, Alberto Camerini, Roberto Vecchioni, il jazzista Renato Sellani, altri musicisti e discografici. Donatella, figlia del pittore Mario Bardi (deceduto l'anno scorso) lascia tre figli, la madre e la zia, ed il fratello Lucio, anch'egli musicista (è uno dei più stimati chitarristi italiani) con il quale stava preparando un nuovo spettacolo.


DONATELLA BARDI : CANZONE DEL DOPOSESSANTOTTO

LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH

martedì 8 ottobre 2019

TELEVISIONE / 5 : UOMINI E DONNE


ANNA TEDESCO

----------------

Uomini e donne è un programma televisivo ideato e condotto da Maria De Filippi in onda su Canale 5 dal 16 settembre 1996.
Il programma televisivo nasce nel settembre del 1996 come versione "adulta" del precedente talk show della De Filippi, Amici. Mentre all'interno di quel programma si discuteva infatti di problemi e tematiche giovanili in un contesto televisivo che dava spazio a opinioni di ragazzi, Uomini e donne nacque inizialmente come luogo dove una coppia raccontava la propria storia per discuterne col pubblico.
A partire dal gennaio del 2001 il programma, pur mantenendo lo stesso titolo, ha assunto un format completamente diverso, divenendo un dating show in cui si cerca di formare delle coppie che possano incominciare una relazione sentimentale nella vita reale. Dalla stagione 2016/2017 il programma nella sua versione classica apre anche alle persone omosessuali.

Il programma
Uomini e donne ha avuto due versioni, molto diverse tra loro.

Prima versione
La trasmissione, di genere talk show, incominciò il 16 settembre 1996 e andava in onda in diretta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 14:15 alle 15:40. Era la versione adulta del precedente talk-show di Maria De Filippi, Amici. Se infatti ad Amici venivano affrontati temi e problematiche giovanili, a Uomini e donne si affrontavano invece problemi coniugali e familiari di una coppia (o di una ex-coppia) quali la separazione, il rapporto e i problemi con i figli, i problemi sul lavoro e la loro ripercussione sulla vita coniugale, le difficoltà nell'intimità e quelle dovute alla routine di tutti i giorni, i tradimenti, l'invadenza dei suoceri, gli alimenti non dati e altri ancora.
Le storie erano commentate dalla De Filippi e dal pubblico in studio (inizialmente diviso in una platea di soli uomini e un'altra di sole donne, da qui il titolo della trasmissione, alcuni presenze fisse ed altri diversi di puntata in puntata) che interagiva con gli ospiti della puntata, con la conduttrice che svolgeva la funzione di moderatrice del dibattito tra il pubblico ed i protagonisti; tali protagonisti erano diversi per ogni puntata (in rari casi alcuni rimanevano anche per più puntate oppure venivano successivamente richiamati per vedere come si erano evolute le varie situazioni).
Tale formula si rivelò vincente tanto che, nel 1998, ne fu prodotta anche una versione in onda in prima serata, intitolata Speciale Uomini e donne, in cui nel pubblico, oltre alle persone comuni, erano presenti anche personaggi famosi che commentavano le varie storie. Il programma mantenne tale formula fino all'autunno del 2000, quando in seguito a un calo di ascolti la conduttrice e gli autori decisero di cambiare la formula del programma, trasformandolo da talk a dating show, pur mantenendo lo stesso titolo.

Seconda versione
Dal gennaio del 2001 il programma ha assunto un format completamente diverso, riprendendo la formula di Agenzia matrimoniale (a sua volta derivata dalla rubrica Fiori d'arancio del programma Portobello): formare una coppia che possa incominciare una relazione sentimentale nella vita reale; da dopo questo cambio di formula le puntate non sono più trasmesse in diretta ma registrate (non è infatti raro che una puntata sia trasmessa in due o tre parti).
Inizialmente la versione dating e quella talk convissero nello show: in quei mesi le puntate di genere talk presero il titolo di C'è una cartolina per te, in quanto venivano approfondite alcune delle storie trattate precedentemente a C'è posta per te (altro programma di Maria De Filippi, trasmesso in prima serata), mentre alle puntate di genere dating venne dato come titolo Cuore cerca cuore. A partire dall'autunno 2001 la versione talk fu però definitivamente abbandonata.
Ogni stagione vengono nominati i tronisti, ovvero coloro i quali sono alla ricerca di un/a compagno/a. Essi siedono su di una sedia avente le sembianze di un trono (da qui l'appellativo tronista) e vengono presentati loro alcuni/e ragazzi/e e lui/lei dovrà conoscerle/i. Quando il/la tronista si sentirà pronto/a dovrà fare la sua scelta, individuando tra le tante persone conosciute quella destinata a essere compagna/o. Ovviamente rimane comunque per la persona scelta la facoltà di accettare o meno di incominciare una relazione con il/la tronista.
Rimane, anche in questa nuova versione, il pubblico in studio, che mentre nella versione precedente commentava i vari problemi familiari degli ospiti della puntata, ora invece è chiamato a esprimere giudizi sui/sulle tronisti/e e i/le loro pretendenti e sui comportamenti da questi/e tenuti (anche se, nelle stagioni successive, l'apporto del pubblico in studio è stato notevolmente ridotto, a favore degli opinionisti). Il successo di tale formula è stato tale che dal 2009 il termine tronista è entrato a far parte del dizionario Zingarelli della lingua italiana.
Il primo tronista è stato Roberto Mantoni, un single di mezza età alla ricerca dell'amore della vita e disposto a regalare alla propria prescelta un importante anello di fidanzamento. Tra le sue corteggiatrici si fece presto notare Tina Cipollari, rimasta celebre per il suo atteggiamento e abbigliamento da vamp, che fu invitata, dopo la scelta da parte di Roberto, a inaugurare una nuova stagione nel ruolo di tronista assieme a Claudia Montanarini, anch'essa corteggiatrice di Roberto e già conosciuta in quanto una dei componenti fissi del pubblico in studio della trasmissione (nonché sorella della showgirl Giulia Montanarini, che nel 2011 è divenuta a sua volta tronista del programma).
A partire dal gennaio 2003 nella trasmissione fu introdotta una nuova formula di trono: ai/alle nuovi/e tronisti/e (che fino ad allora avevano un tempo illimitato per scegliere il/la proprio/a partner) fu data una scadenza (quattro mesi) entro la quale effettuare la propria scelta e furono introdotte le esterne, ovvero la possibilità per il/la tronista d'incontrare alcuni/e suoi/sue pretendenti (chiamati corteggiatrici e corteggiatori) al di fuori della trasmissione per 20-30 minuti, in svariate situazioni e location scelte sia dal/dalla tronista sia dai/dalle pretendenti per approfondire la conoscenza reciproca, il tutto sotto l'occhio delle telecamere (mentre prima tronisti e pretendenti s'incontravano e interagivano soltanto in studio durante la registrazione delle puntate). La prima tronista con cui è incominciata questa nuova formula è stata Lucia Pavan. Per le stagioni 2002/2003 e 2003/2004 si alternarono sia la vecchia formula dei troni a tempo indeterminato senza esterne sia quella dei troni a scadenza con le esterne; a partire dalla stagione 2004/2005 ci sono solo i troni a scadenza con le esterne.
Dal gennaio 2010 nel programma, al Trono Classico, è stato affiancato un nuovo tipo: il cosiddetto Trono Over, in cui i partecipanti alla trasmissione sono uomini e donne con un'età che va dai quarant'anni in su. In questo trono non c'è un/una singolo/a tronista ma due gruppi di uomini e donne che cercano un nuovo amore e che possono scegliere di conoscere tra i vari partecipanti la persona con cui sentono una maggiore intimità e affinità; in questo trono non ci sono né scadenze temporali né esterne (salvo alcune eccezioni) e i suoi pretendenti possono scambiarsi i contatti telefonici e vedersi anche fuori dagli studi televisivi, senza le telecamere; il Trono Over è dunque più simile al primo tipo di trono avuto dal programma. Tale trono ha riscosso ben presto molto successo.
Dal settembre 2010 era stato aggiunto un terzo tipo di trono (assieme al Trono Classico e al Trono Over) chiamato "L'amore non ha età", in cui il/la tronista di turno veniva corteggiato/corteggiata da due gruppi di pretendenti : il primo gruppo era formato da pretendenti ventenni e il secondo era formato da prentendenti con un'età dai trenta ai quarant'anni , questa formula viene abbandonata nel 2012. Dal gennaio 2012 era stata inserita dunque una nuova formula in sostituzione della precedente, Ragazzi e Ragazze, avente la stessa formula del Trono Over, ovvero nessun/a tronista singolo/a ma un gruppo di ragazzi e un gruppo di ragazze che si corteggiano scegliendo la persona, tra le tante, che li/le attira di più. Come nella versione Over anche in questo tipo di trono non vi sono esterne e scadenze di tempo e i ragazzi possono scambiarsi liberamente i contatti, vedersi e sentirsi anche fuori dal contesto della trasmissione. Questa nuova versione non ha riscosso particolare successo ed è stata abbandonata, dopo 5 mesi, a maggio.
Da settembre 2012 i tipi di trono usati dal programma rimangono due: il Trono Classico e il Trono Over. Ad oggi (stagione 2019/2020) le puntate di lunedì, martedì e mercoledì sono dedicate al Trono Over e quelle di giovedì e venerdì al Trono Classico. Dalla stagione 2016/2017 il Trono Classico, fino a quel momento riservato solo agli eterosessuali, si apre anche agli omosessuali, con il primo tronista gay: Claudio Sona.[2] Nella stagione 2017/2018 viene introdotto uno spazio all'interno del trono Over volto a cercare amici d'infanzia, proposte di lavoro e quant'altro. Ad oggi (stagione 2019/2020) nel Trono Over, il personaggio più presente in termini di puntate è Gemma Galgani (presente fin dalla prima edizione, ovvero dall'anno 2010), divenuta famosa per la sua storia d'amore con Giorgio Manetti (stagione 2014/2015) e per le continue liti con l'opinionista Tina Cipollari.

Controversie
A partire dal 2001, quando Uomini e donne ha cambiato format, numerosissime critiche si sono abbattute su di esso (anche se critiche negative furono fatte al programma già quand'era un talk-show). È stato infatti additato come un esempio palese di televisione spazzatura, le critiche sono state rivolte ai toni polemici e spesso rissosi, con accenni di turpiloquio, frequenti in molte puntate[3]; particolarmente diseducativi sono stati giudicati i modelli di gioventù esibiti in trasmissione. In più occasioni il Moige si è scagliato contro la trasmissione di Maria De Filippi[4].

Parodie
A partire dalla stagione 2007 e fino alla stagione 2010, all'interno della trasmissione comica Zelig, veniva inscenata una parodia del programma, nel quale le comiche Katia & Valeria (Katia Follesa e Valeria Graci), nei panni di due corteggiatrici sui generis (Katiana e Valeriana), corteggiavano il tronista Claudiano, interpretato da Claudio Bisio. La gag comica solitamente prendeva in giro le polemiche scatenate da inezie tipiche della trasmissione, e gli atteggiamenti presuntuosi e rissosi dei suoi protagonisti. Nel corso della gag venne lanciato il tormentone "Brava, brava, brava!", con cui Katiana sottolineava sarcasticamente gli interventi di Valeriana.
Altra parodia è inscenata nella trasmissione Made in Sud (dalla stagione 2014): qui la gag prende di mira la versione Over. Gli interpreti della parodia sono Fatima Trotta, Nello Iorio nel ruolo di due anziane dame e Francesco Albanese e Salvatore Misticone, nei panni di due attempati cavalieri.


TERESANNA PUGLIESE


GEMMA GALGANI


ANGELA NASTI


PASQUALINA MASCIO


SARA TOZZI


TERESA LANGELLA


SONIA LORENZINI


TINA CIPOLLARI


GIORGIA KINTLI


GIORGIA LUCINI


SARA AFFI FELA


ELEONORA ROCCHINI


GIULIA CAVAGLIA


JARA GASPARI


GIULIA MONTANARINI


ZAHIDA ALL


ELIANA MICHELAZZO


PAMELA COMPAGNUCCI


URSULA BENNARDO


MICHELA LOMBARDI


CARMEN RIMAURO


ELISA DE PANICIS


LUANA DI BELLA


LUANA PELLECCHIA


SERENA ENARDU


LUANA LELLA


ALESSIA CAMMAROTA


ELGA PROFILI


ELGA PROFILI


CLAUDIA PIUMETTO


CRISTINA PENSA


TERESA LANGELLA


GRAZIELLA MONTANARI


DENISE PANTANO


LUISA ANNA MONTI


MARIA LUISA ATTASIO


GIULIA DE LELLIS


SARA TOZZI


PAMELA BARRETTA


NOEL FORMICA


DILETTA PAGLIANO

--------------

TELEVISIONE / 5 : UOMINI E DONNE

--------------------

PLAYMATES,MISS,ACTRESS,MODELS,SUPERGIRLS,SEXY STARS,SOUBRETTES,CANTANTI,ECC..../ 70 : PAMELA BARRETTA Di UOMINI & DONNE
https://helaberarda.blogspot.com/2019/09/blog-post_17.html

---------------

TELEVISIONE / 4 : CADUTA LIBERA
https://helaberarda.blogspot.com/2019/07/blog-post_24.html
TELEVISIONE / 3  : ITALIAN TRASH TV 2005
https://helaberarda.blogspot.com/2018/03/televisione-3-italian-trash-tv-2005.html
RENZO ARBORE / 3 : LE RAGAZZE Di INDIETRO TUTTA / 1988
RENZO ARBORE STORY / 1980 : L'INTERVISTA A PLAYBOY
PLAYMATES,MISS,MODELS,SUPERGIRLS,SEXY STARS,SOUBRETTES,ECC..../ 9 : VALERIA FABRIZI - 1957
GLI ANNI D'ORO DELLA RAI / 1 : RADIO TELEVISIONE ITALIANA
ANNI 80 : QUANDO LA FICTION SI CHIAMAVA TELEFILM
ITALIA TV : TELECRONISTE,PRESENTATRICI,ANNUNCIATRICI,MEZZE BUSTO,SPEAKER,GIORNALISTE,TUTTOLOGHE,ECC.
LA SOLITUDINE DEGLI STUDI TELEVISIVI
FIGURINE : STELLE,STELLINE e METEORE DEGLI ANNI 70/80 -TERZA  PARTE
GLI ANNI DEL SEXY BAR Fotografie di Danilo Jans / QUARTA PARTE
GIAN BURRASCA : CICLONE SUL VIDEO Di Rodolfo D'Intino  
AL BAR DELLA TV
RAI TV ANNI 60 : AL BAR DI VIA TEULADA E DINTORN
PLAYBOY INTERVISTA SILVIO BERLUSCONI Di Massimo Balletti
I PROGRAMMI STORICI DELLA RAI TV / 1968 : NON CANTARE SPARA
DRIVE IN : E DIO CREO' LA DONNA Di Lory Del Santo e Roberto Duiz 
PLAYBOY 1977/ DANIELA ZUCCOLI : MI SPOGLIO PER VOI COL PERMESSO DI  MIKE BONGIORNO + BONUS
SABINA CIUFFINI GALLERY !
SETTEMBRE 1960 : 56 ANNI FA L'ATROCE MORTE A 47 ANNI DI MARIO RIVA
PERSONAGGI / 11 : GIAN MARIA VOLONTE'
ADRIANA RUSSO SUPERSTAR!
PAOLO VILLAGGIO / 1 : 1988 IL VILLAGGIO PARZIALE
MANUELA "The BODY" MORENO : LA REGINA ALTERA
ENRICO GHEZZI : IL PORNO E' QUANTO DI PIU' VICINO ESISTA AL CINEMA Di Roberto Carvelli
NEL BASSO IMPERO DI LELE MORA RESTANO TUTTI IN MUTANDE Di Matteo Padovani 

----------------------------------------------------------------------

LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH